Sindacati turchi colpiscono dopo gli scontri

Erdogan si lamentava Sabato che i manifestanti non lo erano riuniti a metà strada.
“Abbiamo raggiunto fuori con le nostre mani”, ha detto. “Tuttavia, alcune persone restituiti i pugni in risposta. Riesci a stringere la mano a coloro che raggiungono fuori con un pugno?”
Ha anche messo in ridicolo le affermazioni dei manifestanti che sono ambientalisti, li “teppisti” chiamata e citando la loro clacson di corna come prova di “inquinamento acustico”. E ha accusato i manifestanti di incitamento alla violenza settaria, attaccando una donna in un velo, calci lei, trascinandola a terra e strappando il coperchio testa.
Erdogan ha elogiato le prestazioni del suo governo nel corso degli ultimi 10 anni, citando un tenore di vita, una quintuplicazione delle riserve e dei piani per la costruzione di un aeroporto della banca centrale.
Per più di cinque ore, è apparso a fissare un ritratto di Kemal Ataturk, il fondatore dello stato turco moderno. La polizia poi si trasferì in ad arrestare molti di coloro che si unì a lui, ma se Erdem Gunduz – una performance artist subito soprannominato “uomo in piedi” – era in custodia era chiaro all’inizio del Martedì.
Turchia è stata devastata da più di due settimane di proteste contro il governo del primo ministro Recep Tayyip Erdogan. Ma molti di coloro che hanno aderito Gunduz ritardo Lunedi hanno detto che erano in piedi solo per la pace, non prendere posizione.
“Sono in piedi contro ogni violenza”, ha detto Koray Konuk, uno degli arrestati. “Sono in piedi lì in modo che gli eventi che stiamo assistendo e gli eventi che si svolgono nel corso degli ultimi due o tre settimane possono venire a un punto morto.”
Konuk, 45, ha detto alla CNN che la polizia lo ha messo su un autobus con un massimo di altre 20 persone che avevano aderito Gunduz, ma Gunduz non era con loro.
“Stavo in piedi. Hanno arrestato un uomo che stava appena in piedi,” ha detto. “Questo è assurdo.”
Tableau ovattata di lunedi arriva due giorni dopo la polizia ha trascinato in piazza Taksim e vicina Gezi Park per sgombrare i manifestanti anti-Erdogan. I manifestanti hanno cercato di tornare al parco Domenica, solo per essere respinti dalla polizia.
I sindacati mettono pressione fresca su Erdogan precedenza Lunedi, montare uno sciopero nazionale. Ma una folla che marciava in Piazza Taksim disperso quando di fronte a squadre anti-sommossa sostenuta da cannone ad acqua.
Le proteste iniziarono alla fine di maggio sui piani delle autorità per trasformare Gezi Park, ultimo spazio verde del centro di Istanbul, in un centro commerciale. Hanno trasformato rapidamente in grandi manifestazioni anti-governative che hanno incluso le chiamate per le riforme politiche.
‘C’è un livello di disperazione’
Mentre le proteste è improbabile che minacciano lo stato di Erdogan, che è stato uno dei leader più popolari della Turchia ed è accreditato con la supervisione di un decennio di crescita economica, si stanno alzando domande su ciò che i critici dicono è uno stile sempre più autoritario di governare.
iReport: Matrimonio in mezzo a gas lacrimogeni
Alcuni gruppi di manifestanti si sono spostati a protestare nei loro quartieri locali in città, mettendo barricate. Nel frattempo, l’atmosfera in scontri tra polizia e manifestanti si sta trasformando più brutto.
“Ora ci si sente come ci sia un livello di disperazione”, ha detto Clare Murray, che è stato in vacanza a Istanbul da New York per la settimana passata. “La polizia sembra più a suo agio con l’utilizzo di aggressione”.
Dal Sabato sera, 116 persone sono state arrestate durante le proteste di Ankara e 242 persone sono state arrestate nelle manifestazioni di Istanbul, ha detto Huseyin Aslan, segretario generale della Associazione Avvocati Progressive.
Erdogan rimane provocatorio, accusando outsider di sfruttare le proteste per il parco. Domenica scorsa, migliaia di suoi sostenitori riuniti ad un raduno a pochi chilometri da Piazza Taksim, sventolando bandiere e cantando canzoni a una manifestazione che è stato ampiamente visto come un raduno di rielezione per il premier.
Erdogan ha cercato di contrastare i suoi sostenitori con i manifestanti. “Centinaia di migliaia di persone qui non sono come i vandali con benzina-bombe in mano,” ha detto.
Dopo il tumulto fine settimana, i sindacati hanno aggiunto la loro influenza per le manifestazioni con il loro sciopero di un giorno.
I sindacati hanno coinvolto centinaia di migliaia di membri in tutti i settori che includono i servizi pubblici e le utenze quali energia elettrica e di acqua. Essi non hanno tuttavia abbastanza membri a chiudere le industrie del tutto.
Sotto il governo di Erdogan, i lavoratori turchi sono stati “addomesticati come animali tenendoli fame”, un lavoratore presso un ufficio sindacale di Istanbul ha detto.
“Gezi Parco ci ha fatto capire che non siamo animali in un allevamento, siamo persone”, ha detto l’operaio, che non prevedeva il suo nome.
Lo sciopero precedente durante le manifestazioni anti-governative ha avuto luogo vicino all’inizio di questo mese.
Un solo uomo rimase in silenzio in Piazza Taksim di Istanbul per ore Lunedi notte, sfidando la polizia che ha rotto il fine settimana le proteste anti-governative con gas lacrimogeni e cannoni ad acqua e di disegno di centinaia di altri alla sua veglia.

EU-Asia