Boom del commercio di droga di Hong Kong

Prieto Vazquez, 29 anni, era stato sorpreso con 538 chilogrammi di cocaina (circa £ 1285), del valore di circa $ 65 milioni. Lei era tra un gruppo di cinque messicani e uno americano – tra cui il marito Josué Mario Bravo Galindo – che la polizia ha arrestato in Tuen Mun, nel nord Hong Kong, nel settembre del 2011.
La loro tre-anno-vecchio figlio è stato anche preso in custodia dopo il raid.
“Il mio bambino è la cosa più importante della mia vita”, Prieto Vazquez ha detto durante il suo processo di maggio.
Il caso di droga ha evidenziato il ruolo di Hong Kong gioca come una tappa in un fiorente commercio tra i produttori di droga latino-americani e di un crescente mercato di droga illegale in Cina. Giudice Gareth Lugar-Mawson, che presiede il caso, ha detto durante il processo che la “maggioranza di cocaina che sarebbe molto probabilmente andare fuori di Hong Kong in terraferma.”
Le autorità hanno sequestrato sempre più grandi spedizioni illegali di droga nel corso degli ultimi anni, come l’appetito del continente per i cosiddetti farmaci di lusso come la cocaina cresce.
Dal momento che il busto 2011, il record di Hong Kong è stato rotto nel 2012, con un chilo sequestro 649, che valeva 98 milioni dollari.
Mentre Hong Kong ha forti condanne per traffico di droga, non c’è la pena di morte per i trasgressori a differenza della Cina continentale, rendendo la città un posto di transito privilegiato per i trafficanti di droga, dicono gli esperti.
Procuratore John Murray ha chiesto perché il loro viaggio in Asia è stato quello di prendere sette settimane, come questo significherebbe Prieto Vazquez avrebbe avuto bisogno di tempo di vacanza sostanziale dal suo lavoro di assistente di cura in Messico.
Il numero dei trafficanti più piccoli, chiamati muli, ha nettamente aumentato nelle carceri locali. Un anno fa, il 20 colombiani sono stati catturati alla frontiera di Hong Kong che trasportano piccole quantità di sostanze stupefacenti su di loro. Dal mese di aprile 2012, il consolato locale ha registrato 45 nuovi arresti.
Prieto Vazquez sostiene che difficoltà ha costretto la sua famiglia nel commercio di droga.
Durante la prova di due settimane, il marito ha detto alla corte che aveva ottenuto in un debito di 35.000 $ con strozzini in Messico. In grado di rimborsare e sotto minacce di violenza, gli fu offerta la possibilità di “smaltire” il debito.
“Mi è stato detto che dovevo venire a Hong Kong e, qui, mi piacerebbe ricevere ulteriori istruzioni,” Bravo Galindo, ha detto dal banco dei testimoni. Ma è finita con tutta la famiglia in custodia a Hong Kong, secondo la difesa Prieto Vazquez ‘.
Suo marito, Bravo Galindo, ha ricevuto una pena più lieve per la sua dichiarazione di colpevolezza e fu imprigionato per 24 anni e otto mesi.
Nel frattempo, il loro bambino sarà portato dai parenti del padre in Messico. Egli trascorrere del tempo con i diversi membri della sua famiglia, ma non si sa di una vita familiare stabile, Odeberg ha detto in tribunale.
Suo marito stava cercando di ingannare la polizia dietro la facciata di un tour famiglia, Prieto Vazquez ‘avvocato difensore Keith Odeberg ha detto in tribunale.
“Bravo Galindo sotto pressione [sua moglie] di venire a Hong Kong e usare [la famiglia] come copertura – che era la sua agenda segreta”, Odeberg detto nella sua dichiarazione di chiusura, per giustificare la richiesta del suo cliente che non sapeva sui narcotici .
Legge messicana permette congedo di sei a 12 giorni ogni anno pagato per le persone, all’inizio della loro carriera. Murray in dubbio la storia della famiglia durante il suo interrogatorio di Bravo Galindo.
“Ho intenzione di mettere a (voi) che si sta mentendo”, ha detto il 33-year-old testimone. Bravo Galindo, attraverso una traduzione in spagnolo, ha negato.
Durante le sue dichiarazioni in tribunale, Prieto Vazquez ha mantenuto la sua innocenza. Le autorità hanno arrestato il suo camminare fuori di un magazzino a nord di Hong Kong, dove sono stati trovati centinaia di chili di cocaina e sei chili di droga erano nella sua borsa.
“Non posso dimostrare che non sapevo ci fossero droghe nella mia borsa, ma non voglio rinunciare, perché Dio lo sa e non sapevo nulla”, Prieto Vazquez insistette in tribunale. La giuria tutta femminile, invece, ha riportato un verdetto di colpevolezza. È stata condannata a 27 anni di carcere.
Presso lo stand per traffico di droga, Talina Prieto Vazquez lacrime ha insistito che non sapeva che quando il marito l’ha portata a Hong Kong si sarebbe prendere parte a uno dei più grandi casi di traffico di cocaina in assoluto della città.

EU-Asia